Oli essenziali

Oli essenziali

Sono miscele complesse di sostanze volatili e odorose, prodotte e immagazzinate da cellule speciali in varie parti della pianta: fiori (rosa), foglie (menta piperita) buccia dei frutti (limone),semi (finocchio), radici e rizomi (zenzero), legni (cedro), corteccia (cannella), resina (incenso), bulbi (aglio), etc. Quando sono ancora nella pianta si definiscono essenze, diventano Oli Essenziali una volta estratti con l'ausilio di tecniche diverse (distillazione in corrente di vapore, spremitura, enfleurage etc). Per ottenere pochi millilitri di Olio Essenziale occorrono chili e chili di pianta; alcune hanno una buona resa, altre invece (come il gelsomino e neroli) hanno una resa bassissima con conseguente costo elevato.

Curiosità:

Per riconoscere un olio essenziale naturale prendete un foglio di carta e bagnatelo con una goccia dell’olio essenziale: se naturale, la goccia si allarga bene, subito, senza ungere, e impiega meno di un giorno per evaporare del tutto, senza lasciare tracce più evidenti di un lieve alone; se invece l’olio è sintetico, oppure tagliato con altri oli vegetali, si allarga poco, fa una goccia di unto che impiega anche una giornata per essere assorbita, e comunque unge la carta rendendola trasparente in controluce.

Avvertenze:

Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli oli essenziali sono sostanze concentrate e non vanno usati puri ma diluiti. Evitare il contatto con occhi e mucose. Conservare in luogo fresco e asciutto e lontano da fonti di calore.

There are no products matching the selection.